venerdì 8 luglio 2011

Progressi

Se mi avessero detto un po' di tempo fa che sarei arrivato a percorrere 10 Km in un'ora alternando passo e corsa, o che sarei riuscito a correre per 20 minuti a tutta birra senza stramazzare al suolo, o anche solo che in bicicletta sarei riuscito a percorrere certi tratti in salita, avrei risposto con una sonora risata.
Adesso invece mi rendo conto che era vero e non solo! Mi rendo conto che dopo si sta bene, ci si sente più vivi! Più corro, più pedalo, più nuoto e più desidero farlo!
Dal 12 giugno, giorno in cui ho trovato il coraggio di monitorare seriamente i miei progressi ed ho iniziato a segnare su un foglio excel tutti i dati relativi ai miei allenamenti, stamattina si è compiuta la perdita del mio sesto Kg. Da 93,6 a 87,6 Kg in 27 giorni.
La cosa buffa è che non sto soffrendo la fame, mangio molto meno ma sto imparando a mangiare quanto mi serve, ho imparato a controllare l'in-take calorico e sono stato da una nutrizionista la quale ha studiato per me una dieta basata sulle cose di cui mi nutro abitualmente, in attesa delle prove allergologiche per capire cosa effettivamente posso mangiare e cosa no.
Ogni momento è buono per correre, pedalare o nuotare e questo da me non me lo sarei mai aspettato.
Certo il triathlon vero è ancora molto lontano, le prestazioni di cui sopra faranno sicuramente sorridere qualsiasi atleta, ma sono prestazioni ottenute da uno che fino a poco tempo fa praticava come sport estremo lo schiacciamento del divano stando saldamente aggrappato al telecomando.
Sei chilogrammi in meno si sentono, le caviglie non si gonfiano più quando corro ed ho la sensazione di respirare meglio. Il prossimo che mi dice che "grasso è bello" lo rincorro con un forcone, vedremo se mentre scappa, con il fiatone, riuscirà a ripetermelo...

Nessun commento:

Posta un commento